04 1

Lo studio del Dottor Ferraris esegue interventi di implantologia, sia a carico differito che a carico immediato, a prezzi davvero competitivi, utilizzando i migliori materiali in commercio e avvalendosi di specialisti del settore di provata e pluridecennale esperienza.

Ma innanzitutto, che cosa è l’implantologia e quando viene utilizzata?
L’implantologia è quel ramo dell’odontoiatria che si occupa di sostituire elementi dentali naturali, persi per qualsiasi motivo, con elementi artificiali, ma che rivelano avere la stessa funzionalità e la stessa estetica di quelli naturali persi.
I nostri denti possono andare persi o dover essere estratti per vari motivi, che vanno dall’incuria del paziente che trascura la sua bocca non osservando una corretta igiene orale, a carie trascurate che portano il dente ad una progressiva distruzione fino a renderlo irrecuperabile, a fratture causate da eventi traumatici, a infezioni della radice che non si riescono a curare, a malattie sistemiche che riducono e/o rendono meno efficaci le strutture di sostegno del dente stesso, vale a dire osso, gengiva e legamenti.

Il metodo più classico per sostituire un dente mancante è quello del classico “ponte” dove il dente precedente e quello successivo alla zona edentula, vengono usati come pilastri cui ancorare il finto dente mancante; è un trattamento ancora utilizzato ma che comporta l’interessamento appunto di almeno altri due denti che dovranno comunque essere limati (e quindi danneggiati rispetto alla loro condizione originale) per poter fungere da pilastro portante (vedi i particolari nell’apposita sezione di protesi fissa).

L’implantologia invece consente di non andare a toccare nessuno dei denti ancora presenti in bocca.
Vengono inseriti nell’osso, con un piccolo intervento di breve durata e assolutamente indolore, un numero di impianti pari alle radici mancanti (in alcuni casi ne bastano meno purchè inseriti in posizioni strategiche) e su questi impianti vengono poi avvitati o cementati, secondo i casi, altrettanti denti confezionati dal laboratorio odontotecnico, che andranno a rimpiazzare nell’estetica e nella funzione quelli persi.

Anche nel caso dell’implantologia esistono condizioni più o meno favorevoli a garantire un successo nel tempo e che fondamentalmente sono legati alla condizione dell’osso dove va inserito l’impianto: più tale osso è compatto e abbondante, più l’impianto avrà una prognosi favorevole nel tempo.
La moderna chirurgia odontoiatrica consente di intervenire e migliorare quasi tutte le situazioni sfavorevoli, attraverso l’apposizione di osso artificiale o eterologo, fino a rendere risolvibili la grande maggioranza dei casi; alcune situazioni per altro rendono comunque vivamente sconsigliabile l’utilizzo dell’implantologia e fanno propendere il professionista per scelte alternative di protesi mobile totale o parziale.

La differenza principale tra implantologia a carico differito e implantologia a carico immediato è legata sostanzialmente al tempo intercorrente tra l’inserimento dell’impianto e l’applicazione sopra di esso del manufatto finale, cioè del dente o dei denti sostitutivi.

IMPLANTOLOGIA A CARICO DIFFERITO: in molti casi, quando le condizioni e lo stato di salute in generale dell’osso ospitante e della bocca non sono ottimali, e a tassativa discrezione dell’odontoiatra e dell’eventuale implantologo, si preferisce optare per questa metodica. L’impianto viene sommerso sotto gengiva e lasciato per circa 60/90gg senza lavorare, consentendo un’integrazione nell’osso più lunga e per nulla sollecitata. Il manufatto definitivo viene in questi casi ultimato dopo appunto 60/90gg durante i quali il paziente dovrà restare senza i denti mancanti o sostituirli temporaneamente con protesi mobili provvisorie.

IMPLANTOLOGIA A CARICO IMMEDIATO: in altri casi le condizioni ottimali dell’osso e dei parametri utili, consentono al professionista di organizzarsi per applicare e completare il manufatto protesico definitivo nell’arco di sole 24/48h, con un evidente soddisfazione del paziente che non patisce il disagio di lunghi periodi senza denti. Allo stato attuale l’implantologia a carico immediato sta trovando sempre più seguaci tra i professionisti, anche per le sempre maggiori esigenze e richieste estetiche dei pazienti.

Da ricordare infine che l’implantologia può essere utilizzata anche in situazioni intermedie, dove per esempio non sia possibile una restaurazione completa solo su impianti; in queste condizioni l’inserzione di pochi elementi implantologici consente di confezionare protesi rimovibili che, ancorandosi a questi se pur pochi pilastri, ne aumentano di molto la tenuta limitando o addirittura annullando nel paziente il grasso disagio di una protesi instabile. Implantologia Bergamo